domenica 21 giugno 2015

BIOROBOT REFRIGERATOR


Immaginate una cucina dove ogni elettrodomestico funzioni senza dispendio di energia elettrica. Una casa che non inquini l'ambiente e che faccia risparmiare sulla bolletta non è un'utopia così lontana. Sempre più ingegneri, progettisti e scienziati si stanno adoperando per rendere ogni abitazione autosufficiente da un punto di vista energetico, non ci stupisce dunque la possibilità di far funzionare un elettrodomestico senza elettricità. Lascia increduli però il nuovo progetto del designer russo Yuriy Dmitriev: si chiama Bio Robot Refrigerator ed rappresenta una rivoluzione per il mondo degli elettrodomestici.
Immaginate una cucina dove ogni elettrodomestico funzioni senza dispendio di energia elettrica. Una casa che non inquini l'ambiente e che faccia risparmiare sulla bolletta non è un'utopia così lontana. Sempre più ingegneri, progettisti e scienziati si stanno adoperando per rendere ogni abitazione autosufficiente da un punto di vista energetico, non ci stupisce dunque la possibilità di far funzionare un elettrodomestico senza elettricità. Lascia increduli però il nuovo progetto del designer russo Yuriy Dmitriev: si chiama Bio Robot Refrigerator ed rappresenta una rivoluzione per il mondo degli elettrodomestici.
Ecco il frigorifero del futuro: dall'immagine vi sembrerà un oggetto alieno e non ci siete andati lontani. Dimenticate sportelli, scaffali e cassetti, Bio Robot Refrigerator è un frigorifero sottile, che può essere posizionato sia in verticale che in orizzontale, anche appeso al soffitto, e funziona con una sostanza gelatinosa che raffredda cibi e bevande senza elettricità. Il gel di biopolimeri (una macromolecola biologica) assorbe il calore esterno, e gli alimenti vengono conservati tramite la luminescenza (luce generata a basse temperature) alla loro temperatura ideale. Il frigorifero del futuro trasforma la radiazione UV in luce visibile che fornisce il raffreddamento attraverso diverse lunghezze d'onda. Date le sue dimensioni ridotte (quattro volte inferiore rispetto alla dimensione di un frigorifero normale) Bio Robot è adatto in ogni ambiente, basta infilare la mano nel gel non appiccicoso per far sì che l'innovativo frigorifero crei sacche indipendenti per ogni elemento inserito che, avvolto dalla sostanza gelatinosa, viene raffreddato secondo la sua temperatura ideale. Il gel ‘alieno' elimina gli odori e rende gli alimenti immediatamente disponibili, senza necessità di aprire uno sportello. Yuriy Dmitriev ha presentato il suo Bio Robot all'Electrolux Design Lab del 2010, uno dei massimi concorsi di design per elettrodomestici, che in quell'anno aveva come tema "La seconda età dello Spazio", invitando i designer ad immaginare elettrodomestici che sarebbero stati utilizzati nel 2050. Spesso è difficile immaginare il futuro ma con Bio Robot Refrigerator non siamo poi così lontani. FONTE: www.yankodesign.com/