martedì 30 giugno 2015

STASERA 30 GIUGNO CONGIUNZIONE VENERE GIOVE


Dopo la congiunzione Luna-giove-venere ecco che stasera potremo assistere alla congiunzione Venere-Giove. Quest’anno, i due pianeti si avvicinano fino ad una distanza inferiore al diametro della Luna. L’anno scorso il fenomeno si verificò all’alba del 18 agosto, stasera invece l’ “abbraccio” tra i due pianeti potrà essere osservato facilmente dopo il tramonto, anche se il massimo avvicinamento si verificherà alle 6 ora italiana del primo luglio. Venere e Giove saranno ben visibili quindi a partire dalle 22, basterà guardare verso ovest, dove tramonta il sole, per assistere a uno straordinario spettacolo astronomico Si tratta dei due oggetti più brillanti nel nostro cielo dopo il Sole e la Luna e già da un mese il processo di congiunzione si sta verificando e anche solo alzando gli occhi al cielo sicuramente avrete visto questi due corpi molto luminosi. L’osservazione può essere fatta tranquillamente a occhio nudo ma se possedete anche un modesto binocolo potrete anche vedere i satelliti galileani di Giove: Io europa, ganimede e callisto. . A inizio mese i due pianeti erano separati di 20° (circa il doppio della larghezza del vostro pugno tenuto a braccio teso verso il cielo) e in poche settimane si sono avvicinati sempre di più. Tra la notte del 30 giugno e del primo luglio Venere e Giove saranno distanti solo 1/3 °: se allungate un braccio verso il cielo, sarete in grado di coprire entrambi i pianeti con la sola punta del vostro mignolo. La mezzaluna di Venere apparirà molto più luminosa rispetto al più “opaco” Giove. Anche se i due pianeti sembreranno molto vicini alla Terra, in realtà li separerà comunque una grande distanza: Venere si trova a 77 milioni di chilometri e Giove a 909 milioni di chilometri. Visti da un telescopio amatoriale i due oggetti sembreranno della stessa dimensione, ma in realtà è un’illusione ottica, perché Giove, anche se molto più lontano, è decisamente più grande di Venere. Se siete appassionati di fotografia, o meglio di astrofotografia, prendete il vostro cavalletto, la vostra macchina fotografica e non perdetevi questo spettacolo. Uno speciale di Media INAF verrà dedicato proprio alla congiunzione Venere-Giove mercoledì 1 luglio.