venerdì 19 giugno 2015

RESUSCITARE UN MAMMUT - PLEISTOCENE PARK


Alcuni scienziati russi e sudcoreani hanno deciso di unire le loro menti per creare una sorta di parco di fossili viventi, fatto di animali estinti da millenni e riportati alla vita. A molti di voi il progetto ricorderà jurassic park, invece questo progetto si chiamerà pleistocene park. Il primo da resuscitare sarebbe un mammut: è molto più semplice rispetto ai dinosauri , infatti il genoma ritrovato è in grande quantità nel pelo, nella pelle e nelle ossa dei resti congelati ed è stato sequenziato abbastanza facilmente. Questo processo si chiama “de-estinzione”, non è una novità. È un dibattito che infervora il mondo dei biologi già da un po’ tempo e ha già provocato diverse polemiche. Per alcuni sarebbe un’opportunità per riscoprire e ristudiare alcune specie ormai estinte, mentre per altri si tratta di tempo e soldi sprecati: meglio concentrare gli sforzi nella protezione delle specie in pericolo. In ogni caso esistono iniziative, come questa russo-coreana, per riportare l’orologio della storia e della preistoria indietro. Per quanto riguarda il mammut il team russo-coreano tenterà di clonarlo estraendo il nucleo di una cellula dal suo tessuto e inserira nell’uovo, senza nucleo, di un elefantessa asiatica, che farà da madre surrogata. Detto così potrebbe sembrare una cosa semplice, in realtà ci sono molti problemi, in tutte le fasi dell’operazione: è difficile trovare un nucleo cellulare in buono stato di conservazione (anche perché l’ultimo mammut è di circa 3.500 anni fa, che non è poi così poco); è difficile poi far sì che la cellula trovi la strada per svilupparsi e dare origine alla vita; e è anche complicata tutta la fase della gestazione e del parto. Insomma, è una vera e propria una scommessa scientifica. Anche perché, una volta nato, dovrà essere anche allevato. Ma una zona adeguata esiste: è una regione della Siberia, che si chiama Pleistocene Park. Se tutto va bene, si prevede anche l’arrivo di un bel po di turisti. In sostanza, quindi, riportare in vita specie estinte è tecnicamente possibile. In pratica però, nonostante gli sforzi, sarà molto difficile far rimanere in vita e in buona salute questi cloni. Che si tratti di Neanderthal o di Mammut, la de-estinzione potrebbe non avvenire mai. Ma gli scienziati sono fiduciosi, e se fate un salto in Siberia potete osservare il parco in costruzione pronto ad accogliere tanti pachidermi pelosi tornati indietro da un passato molto remoto.