giovedì 4 giugno 2015

STRAORDINARIE IMMAGINI DI IPERIONE, LUNA DI SATURNO


Iperione, spugnoso, irregolare, dalla forma a patata e dalle fattezze simile a una pietra pomice. Una delle lune irregolari più grandi del Sistema solare, nonché la maggiore del sistema di satelliti di Saturno. Queste immagini sono state scattate dalla sonda Cassini che ha effettuato l’ultimo passaggio ravvicinato alla luna lo scorso 31 maggio, prendendo numerose immagini alla distanza di 34 mila chilometri dalla superficie. La luna è larga 270 chilometri ed è un corpo essenzialmente imprevedibile, la sua orbita è caotica. I dati inviati a terra durante l’ultimo flyby hanno confermato che la superficie è stata drammaticamente plasmata da numerosi impatti. Iperione presenta innumerevoli crateri, la cui formazione è facilitata vista la bassa densità dell’oggetto. Iperione è abbastanza poroso, con una debole gravità superficiale e quindi ogni oggetto che impatta con la superficie crea un profondo cratere liberando grandi quantità di materiale che ovviamente si disperde abbandonando la luna. Sulla superficie di ogni cratere su trova un manto di materiale più scuro. La luna di Saturno è stata visitata dalla sonda Cassini-Huygens in altre due diverse occasioni, nel 2005 e nel 2010. I prossimi due anni di vita della sonda verranno dedicati ad altre lune e al tuffo tra gli anelli di Saturno per gli studi finali.